In Cina chiudono altri 22 Apple Store falsi

La polizia cinese ha scoperto altri 22 Apple Store non autorizzati nella città di Kunming, in Cina. Ai negozi è stato ordinato di smettere di usare il logo Apple, è un obbligo che è arrivato dall’amministrazione cinese per l’industria e il commercio. Le autorità ammettono che non si hanno ancora notizie sulla provenienza dei prodotti, che è probabilmente merce di contrabbando oppure prodotti non originali. La notizia non è nuova in Cina, le autorità hanno a che fare con questi episodi praticamente tutti i giorni. Altri falsi Apple Store sono stati chiusi il mese scorso sempre per le stesse motivazioni.