Il contratto originale della fondazione di Apple venduto all’asta per 1,59 milioni di dollari

E’ stato battuto all’asta da Sotheby’s, il contratto di fondazione di Apple, documento di tre pagine che è valso ben 1,59 milioni di dollari. La base dell’asta pertica da 70.000 dollari, gli esperti hanno pronosticato una cifra massima di 100-150 mila dollari, mentre pochi erano quelli che credevano si potesse arrivare al milione. Nella sala erano presenti 20 persone mentre altre venti hanno partecipato all’asta via telefono, man alla fine solo sei si sono battuti per il raro documento. Il fortunato vincitore dell’asta si chiama Eduardo Cisneros, amministrato delegato dell’omonima azienda.

 

 

Il malloppo valso 1,59 milioni di dollari contiene la copia del contratto firmata dai due fondatori di Apple, Steve Jobs e Stephen Wozniak, entrambi con quota del 45% e del partner Ronald Wayne, che detiene invece il 10% del marchio; il documento in cui Wayne sciolse il contratto ed un altro foglio dove i ventenni Jobs e Wozniak ponevano le basi per l’azienda.