iOS 7, cosa ci piace e cosa potrebbe piacerci

Cosa ci piace e cosa potrebbe piacerci, manca volutamente il “cosa non ci piace” perché riteniamo che esteticamente questo iOS7 abbia colpito tutti in positivo. Siamo soltanto alla primissima versione del nuovo sistema operativo di mamma Apple e quindi ci aspettiamo futuri miglioramenti e nuove features.
Andiamo per gradi. L’impatto visivo peggiore di chi aggiorna da iOS6 è lo sfondo, che sia una dimenticanza o una cosa voluta, lo sfondo classico e predefinito di iOS6, come tanti altri proprio non si sposa col nuovo gioiello di Ive, è come cambiare colore all’auto da verde a rosso dimenticando di verniciare un paraurti. Sostituitelo IMMEDIATAMENTE.
Sempre riguardo l’aspetto grafico e la volontà di voler amalgamare colori e stili, iOS7, specie su iPhone, inizia a piacere meno dalla seconda pagina di applicazioni. Le icone delle App non aggiornate stonano e non poco con lo stile piatto e colorato delle icone di sistema.


20130920-144516.jpg

Passiamo ora all’aspetto di uso e gestione. Qui, per fortuna, l’autonomia sembra aver avuto solo un lieve calo, migliorabile col tempo ma ci si aspettava (personalmente) di peggio. Altro piccolo neo sta nel Control Center, dove manca inspiegabilmente l’icona più cercata e utilizzata di tutti gli smartphone, la connessione dati. Chi ha un piano da 1GB, chi ha la batteria scarica o chi semplicemente non ama esser sempre reperibile in rete ne fa un utilizzo continuo. Non è chiaro perché Apple abbia inserito l’ignoto tasto di blocco rotazione e non quello della connessione dati.
Nel Centro Notifiche su iPhone, la data ed altre info utilizzano un carattere troppo ampio, fine e ben curato, ma la dimensione (altezza) forse non è ben proporzionata al 4 pollici di iPhone 5 (e chissà sul 4S).
Lieve, ma costante ed evidente perdita di reattività su iPad, soprattutto la 3 generazione. Provate dalla schermata delle impostazioni a cambiare sfondo. Roba che un Tablet cinese fa prima. Eppure la dotazione Hardware non è scarsa, speriamo in un bugfix imminente. Anche la tastiera, seppur bellissima, ha perso la sua caratteristica principale, che l’hanno sempre contraddistinta dal resto dei Tablet in circolazione. Insomma, sono solo piccoli bug di gioventù, ma Apple per farsi perdonare deve rifarsi sotto nel più breve tempo possibile.
Altra notizia che ci piace, la suite “iLife” per citare la copia per Mac che comprende iPhoto, iMovie e GarageBand è disponibile gratuitamente a patto che si aggiorni ad iOS7.
Anche la ricezione WiFi sembra notevolmente migliorata in stabilità, e da alcune recenti notizie sembra che Apple abbia trovato il modo di switchare da rete WiFi a Dati senza intoppi o stop nel caso in cui, ad esempio, stiamo guardando un film in streaming o un video su Youtube.
Insomma, iOS7 ci piace e potrebbe piacerci ancor di più con piccole migliorie grafiche e funzionali. A Voi invece, c’è qualcosa che NON PIACE? Scrivetelo nei commenti e se ancora non l’avete fatto, aggiornate ✌️